ROGER BELBEOCH : SOCIETÀ NUCLEARE. Pagine 56.

4.00

 

 

  • Descrizione
  • Recensioni (0)

Descrizione

Quella atomica, bio-nano-tecnologica, cibernetica e digitale, è oramai la società della manipolazione della vita intera. Totalitaria, non ammette un altrove né alterità ma solo varianti superficiali di se stessa e funziona nell’unico senso della produzione mercantile: le poche ipotesi alternative, come le cosiddette energie rinnovabili, non riguardano scelte di individui e comunità libere bensì prodotti di consumo circoscritti nel sistema del capitale.

Con o senza nuove centrali, dunque, il nucleare è già qui tra noi. Impedirne la proliferazione nelle sue molteplici forme è comunque necessario, doveroso, non rimandabile: toccherà a ciascuno, a modo suo, con chi crederà opportuno e nelle forme che si determineranno dal susseguirsi degli eventi, in una maniera che ci auguriamo la più indipendente e libertaria possibile.,

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni. Aggiungi una recensione