Pedro Garcia Olivo è nato nel 1961 nella provincia di Murcia, Spagna. Insegnante alle scuole superiori, matura una critica radicale all’istutuzione che lo porta a definirsi «un antiprofessore, un non sottomesso dell’insegnamento». Nel 2010 rinuncia definitivamente
all’educazione e da allora vive in un villaggio dell’entroterra di
Valencia. Oltre a scrivere articoli per numerose riviste e a tenere conferenze in svariate Università e collettivi politici, ha pubblicato El irresponsable (2000), El educador mercenario (2007), La bala y la escuela: Holocausto indígena (2009), Cadáver a la intemperie (2013) e Dulce Leviatán (2014).