Autore

Sabato 31 ottobre, Torino, Officina 500: presentazione di FRANTI: perchè era lì. Antistorie di una band non classificata.

Presentazione di: Franti, perché era lì - Antistorie di una band non classificata. Officina 500 - via Lombroso 15 - Torino Dalle 20,45: persentazione del libro con i curatori A seguire: Performance live dei: The book people. LALLI (franti), STEFANO GIACCONE (franti), JOE THOMPSON, (Hey  Colossus/Henry Blacker), ELISA THOMPSON, TALEE GIACCONE

Continue Reading →

lunedì 6 aprile, Torino, El Paso: Una grigliata per un libro

Secondo appuntamento, dopo il buon esito della cena benefit del 27 febbraio, per la pubblicazione di un libro su El Paso. I lavori preparatori per la redazione dei testi e la racccolta del materiale grafico e fotografico prosegue. A questo proposito chi pensa di avere fotografie o altro materiale inerente a ciò che stiamo facendo e vuole segnalarcelo, ci scriva elpasolibro@autistici.org.   EL PASO Via Passo Buole 47 - Torino dalle 19,00 aperitivo ore 21,30 cena, euro 10,00.   prenotazione gradita: elpasolibro@autistici.org elpaso@ecn.org

Continue Reading →

12 incontri con Pedro Garcia Olivo

A partire dal 5 febbraio, data del primo incontro con Pedro Garcia Olivo e per tutto il mese, ci saranno diversi appuntamenti  con l'autore di L'enigma della docilità. Di seguito le date degli incontri programmati fino a metà mese. A breve l'elenco completo. GIOVEDÌ 5 FEBBRAIO - ore 20:30 Collettivo Anarchico Underground Via Ponchia 8, Bergamo (quartiere Monterosso) http://underground.noblogs.org/                 [audio mp3="http://www.nautilus-autoproduzioni.org/wp-content/uploads/2015/02/SPOT-BREVE-PULP-VENERDI-6-FEBBRAIO.mp3"][/audio] VENERDÌ 6 FEBBRAIO - ore 21 Radio Blackout Via Cecchi 21/a, Torino                   SABATO 7 FEBBRAIO - ore 18:30 Libreria La Città del Sole...

Continue Reading →

Joe Lametta: Kriptonite. Fuga dal controllo globale. Crittografia, anonimato e privacy nelle reti telematiche.

Libertà e controllo sociale. Comunicazione, tecnologia, dominio, responsabilità. Su questi temi abbiamo qualcosa da dire, qualcosa di diverso dagli equilibrismi teorici. Queste sono infatti pagine molto pratiche, che vogliono aprire una nuova strada su un terreno finora dominato da fatalismi ideologici, appelli democratici e richiami a nuove morali universali. Dal canto suo questo libro è probabilmente qualcosa di molto a-morale, nel senso che gli strumenti qui offerti possono essere messi al servizio di etiche personali molto diverse tra loro. Ma la possibilità che questo libro possa finire “nelle mani sbagliate” non rientra comunque tra le nostre preoccupazioni: preferiamo considerarlo piuttosto...

Continue Reading →

AAVV: INTORNO AL DRAGO. La droga e il suo spettacolo sociale, a cura di Riccardo d’Este.

Questo libro tratta di “droga”, del Drago, in maniera abbastanza inusuale, almeno secondo i modelli diffusi. Vuol essere essenzialmente una tessera nel mosaico unitario della critica allo spettacolare integrato. In questo caso, scegliendo il “fenomeno droga” come osservatorio privilegiato.Vi sono state molte esitazioni nel redigerlo sotto questa forma che è, volutamente, sufficientemente teorica ma anche frammentaria, sufficientemente analitica ma anche “di battaglia”, sufficientemente polemica ma anche descrittiva, talora narrativa o poetica.In realtà, c’era chi stava pensando e lavorando ad un libro sul Drago-droga da tempo. Però in un’ottica diversa e sganciata dalle immediatezze e dalle contingenze, con la pretesa di...

Continue Reading →

CrimethInc: LOTTARE SUL NUOVO TERRENO. Cos’è cambiato dal XX secolo.

Una volta, la struttura di base del patriarcato era la famiglia nucleare e chiedere la sua abolizione è stata una richiesta radicale. Ora le famiglie sono sempre più frammentate: nonostante questo, quanto, di fondo, si è ampliato il potere delle donne o l’autonomia dei bambini? Una volta, i media tradizionali consistevano di pochi canali televisivi e radiofonici. Non solo si sono moltiplicati all’infinito, ma sono stati soppiantati da forme di media come Facebook, Youtube e Twitter. Ma questo ha fatto fuori il consumo passivo? E, strutturalmente parlando, quanto più controllo hanno veramente gli utenti su questi formati? Una volta, i...

Continue Reading →

Intervista di Tiziana*: A COLLOQUIO CON HORST FANTAZZINI, UNA VITA IN CARCERE: FINE PENA 2022

Qual è al momento la tua situazione giudiziaria e quando prevedi di poter uscire dal carcere almeno in semilibertà? Al momento la mia scarcerazione dovrebbe verificarsi nel 2022, anno piùo meno. Nella classificazione delle tipologie penso d’essere stato inserito nella categoria “dinosauri e tartarughe”. Credo che, più che di comitati di liberazione dell’area anarchica, di me dovrebbe interessarsi il WWF, sezione “specie in via d'estinzione...”. Questa situazione assurda è venuta a determinarsi tramite l’applicazione, in modo restrittivo, del cosiddetto “cumulo giuridico”, che funziona così: sono computate e sommate tutte le condanne e se il risultato è superiore ai 30 anni,...

Continue Reading →

Raoul Vaneigem: Note preliminari al progetto di costruzione di Oarystis, la città dei desideri.

La concezione della città trae la sua ispirazione dal mondo dell’infanzia e della femminilità in procinto di emanciparsi dalle sue oppressioni secolari. Accorda dunque la preminenza al piacere di giocare, alla passione di creare e a quella felicità di essere a sé che, sola, permette di essere per gli altri e di contribuire al loro benessere. Il progetto è qui presentato nel suo stato più sommario, aperto al concorso di chiunque desidera svilupparlo, illustralo, concretizzarlo. Per continuare    

Continue Reading →

Miguel Amoros. Il partito dello stato

Chi è causa del potere altrui, lo è della propria rovina MachiavelliUn fantasma si aggira per il mondo, in agguato sui vivi; il fantasma dello Stato. La domanda sulla sua natura ha smesso di essere la questione centrale della nostra epoca. Vinto il secondo assalto proletario contro la società delle classi, gli interessi statali si sottomettono a quelli del Capitale e l’iniziativa passa definitivamente alla finanza. In effetti la Borsa ha dissolto le frontiere e dappertutto le holding, i trust, le multinazionali passano sopra le istanze politiche e amministrative. Per continuare    

Continue Reading →