Iniziative

Torino: Venerdì 14 dicembre presentazione all’Arcabalenga di: Gianni Milano – Non solo beat

All’Arcabalenga in via la Salle 8 a Torino Venerdì 14 dicembre incontro con l’autore e i curatori del libro autobiografico edito da Nautilus di GIANNI MILANO - NON SOLO BEAT Ore 19,00 aperitivo, ore 21,00 presentazione, reading e testi musicati da "Ru - Elio Acquaviva e Paolo Ricolfi" Il libro - a cura di Chiara Maraghini Garrone e con l'introduzione di Matteo Guarnaccia- è un lungo viaggio on the road con Gianni Milano a partire dalla sua nascita, il trasferimento a Torino dopo il 25 aprile 1945, la città bombardata e i plumbei anni cinquanta, l’esperienza beat, l’incontro, tra gli...

Continue Reading →

A Milano, domenica 30 Settembre al CSOA COX 18 – Calusca City Lights presentazione di La critica radicale in Italia e a seguire cena e film.

Domenica 30 settembre al  CSOA Cox 18 -  Calusca City Lights in via Conchetta 18 a Milano si terra la presentazione di La critica radicale In Italia - Ludd 1967-1970 con i curatori dell'opera. Segurà una cena e la proiezione del film Le fond de l'air est rouge. Scénes de la Troisième Guerre Mondiale 1967-1977 di Chris Marker.

Continue Reading →

Nautilus a LIBRINCONTRO 11/12/13 maggio. Torino

Nautilus sarà presente a LIBRINCONTRO con tre iniziative: Venerdì 11 maggio h. 17,30. Workshop. Make your cover. Sabato 12 maggio h. 18,30. Presentazione del libro “la CRITICA RADICALE in Italia: LUDD 1968-1970”  Nautilus-Autoproduzioni.  Relatori Paolo Ranieri e Leonardo Lippolis, autori della pubblicazione. Domenica 13 maggio h. 17,00. Workshop.: Cut up. Per saperne di più

Continue Reading →

LIBRINCONTRO. 11-12-13-maggio. Zona ex MOI

  Il luogo scelto per Libricontro condivide con le altre periferie torinesi una realtà di abbandono e marginalità: case costruite in disfacimento, case abbandonate, case occupate, case sgomberate; dietro ogni atto c’è nascosto un gesto di imperio del potere o un interesse economico e dure lotte per superarli. E’ frutto delle scelte legate alle olimpiadi invernali del 2006 che inaugura un nuovo modello di sfruttamento dell’ambiente urbano in cui il ritmo di mutazione degli scenari urbani segue in maniera frenetica “gli orientamenti del mercato”, colonizzando gli spazi e sottraendoli una volta di più ai propri abitanti o restituendoli all’abbandono e...

Continue Reading →