ALCUNI MEMBRI DELL’INTERNAZIONALE SITUAZIONISTA E STUDENTI DI STRASBURGO: DELLA MISERA NELL’AMBIENTE STUDENTESCO considerata nei suoi aspetti economico, politico, psicologico, sessuale e specialmente intellettuale e di alcuni mezzi per porvi rimedio. Pagine 28, L. 4.000 (esaurito), 1995

Nel 1968 all’Università di Strasburgo veniva distribuito questo documento. Il testo era frutto della collaborazione tra gli “arrabbiati” e l’Internazionale Situazionista. Il pamphlet fu il testo su cui si svilupparono nell’ambiente studentesco le idee e le pratiche che sfociarono nel 1968 in quel vasto movimento di rivolta che prenderà il nome di “Maggio francese”. Lo scritto ebbe un’eco mondiale, venne tradotto e stampato in migliaia di copie: dallo spagnolo al russo, dal ceco all’inglese, dal giapponese all’italiano, aggiudicandosi quasi sicuramente il primato di diffusione per quanto riguarda un documento studentesco. Ad oltre trent’anni dalla sua comparsa, tralasciando qualche concetto decisamente superato, continua ad essere tra di documenti più illuminanti sul ruolo che copre l’università nelle società occidentali e con essa quella degli studenti.