JEAN VIGO: ZERO IN CONDOTTA. Pagine 144, L. 15.000 (esaurito), 1993

La sceneggiatura del film seguito da Breve viaggio nelle immagini di una rivolta di Claudio Sabani

Dettaglio Libro

Pagine

144

Autore

Jean Vigo

Caussat, Bruel, Tabard e Colin decidono di salire sul tetto del loro collegio. Preparato il piano, portate le provviste nel granaio, dato il via alla rivolta e lanciato tutto quello che capitava loro sotto mano sulle teste d’uovo delle autorità riunite per la festa dell’istituto, salgono sul tetto e se ne vanno verso la libertà.

Così finisce il film di Jean Vigo, Zéro de conduite, di cui proponiamo la sceneggiatura. Era il 1933 e dopo i ragazzi di Jean Vigo molti altri dovranno salire sui tetti per difendere il loro regno, il loro territorio, la loro vita. Quello che proponiamo è anche un manuale a uso delle giovani generazioni per ritrovare quel filo rosso che unisce Zéro de conduite a tutta una serie di film successivi che attraverso IF di Lindsay Anderson (1968), pietra miliare del Free Cinema inglese, arriva fino alle rivolte nelle scuole americane di oggi in Classe 1999 di M. Lester (1992) contro professori/replicanti mandati appositamente a debellare gli spiriti più ribelli. La censura, che a quei tempi in Francia vietava integralmente il film del regista anarchico, è adesso una censura preventiva che opera direttamente sulle nostre vite anche attraverso il bombardamento di immagini cinematografiche che ci fanno consumare la rivolta ancor prima di averla vissuta. Il testo è ampiamente illustrato con immagini tratte dal film di Vigo e dalle altre opere cinematografiche oltre a rare immagini del regista anarchico.