Tag: droga

Triptamine psichedeliche

Toro G., 2022, Triptamine psichedeliche. Autopubblicato, Avvicinamenti (Pinerolo) Le triptamine psichedeliche sono sostanze sia naturali (presenti in piante, funghi e animali) che sintetiche con impiego magico, ludico-ricreazionale, psiconautico, psicofarmacologico e psicoterapeutico. Il testo presente, inteso a solo scopo educativo e informativo, espone inizialmente alcuni concetti base di chimica organica per meglio comprendere quello di relazione struttura-attività. Secondo tale concetto, infatti, le proprietà di una molecola psicoattiva possono essere variate modificandone la struttura molecolare. Segue una trattazione sistematica di una serie di composti con riconosciuto effetto psichedelico o potenzialmente tale. Tali composti sono stati suddivisi in triptamine sostituite solo sull’anello indolico,...

Continue Reading →

ALTROVE N° 22-2021. Pagine 360, €18.00

Il numero che presentiamo si apre con i contributi dell’italiano Franco “Bifo” Berardi e l’inglese Mark Fischer, prematuramente scomparso (suicida) il 13 gennaio 2017. A Fischer (ma anche a Georges Lapassade rende omaggio Federico Battistutta, con un saggio nel quale si comincia a fare i conti con le ormai diffuse espressioni quali “rinascimento psichedelico”, “maturità psichedelica” ecc. Sempre di Battistutta un saggio dedicato al tema del “reincanto” , mentre un altro porta a compimento quel rapporto fra religione, psichedelia e stati modificati di coscienza già introdotto nel numero precedente. In una prospettiva spirituale, laica e libertaria  ben si colloca un...

Continue Reading →

ALTROVE N° 21-2020. Pagine 360, €18.00

La SISSC – Società Italiana per lo Studio degli Stati di Coscienza con questo numero doppio della rivista, celebra il trentennale della fondazione della Società. Qui di seguito l'indice estratto dall'introduzione di questo numero. Il numero si apre con un vero e proprio “Dossier Taussig”, ossia con un omaggio a colui che può senz’altro essere definito il più trasgressivo antropologo vivente, di difficile inquadramento, come il suo maggiore e costante riferimento intellettuale, il filosofo Walter Benjamin. Nel primo breve pezzo Michael Taussig, tra coronavirus e sciamanismo, introduce il tema decisivo del “re-incanto”, mentre nel secondo pezzo conversa lungamente con Peter...

Continue Reading →

Gianluca Toro: PERCEZIONI DI REALTA’: Le droghe nella vita e nell’opera di P. K. Dick. Pagine 204, €13.00

La critica letteraria ha tramandato un’immagine di P.K. Dick corrispondente a quella di un esperto di droghe, che spesso componeva le sue opere sotto i loro effetti. Se questa immagine è vera relativamente ai farmaci e alle amfetamine, per quanto riguarda gli allucinogeni sembra che le sue esperienze non siano state frequenti. Tuttavia gli effetti delle droghe erano funzionali ai temi delle sue opere, in particolare al concetto di realtà e tempo e al fenomeno religioso in senso generale. Il presente testo individua le droghe che l’autore ha o avrebbe utilizzato durante la sua vita (amfetamine e derivati, LSD, mescalina,...

Continue Reading →

GIANNI MILANO, NON SOLO BEAT. Maestro poeta anarchico. Pagine 368, 76 pagine di illustrazioni fuori testo. €18.00

Il libro - a cura di Chiara Maraghini Garrone e introduzione di Matteo Guarnaccia-  è un lungo viaggio on the road con Gianni Milano a partire dalla sua nascita, il trasferimento a Torino dopo il 25 aprile 1945, la città bombardata e i plumbei anni cinquanta, l’esperienza beat, l’incontro, tra gli altri, con Fernanda Pivano, Allen Ginsberg, il Living Theatre… negli anni sessanta. Anni che vedono Gianni diventare prima poeta, poi maestro di scuola elementare. Seguace delle idee di Célestin Freinet, fautore di una a-pedagogia libertaria, il maestro che ha fatto scandalo con le sue idee, il suo comportamento, le...

Continue Reading →

Gilberto Camilla – Carl A. P. Ruck: ALLUCINOGENI SACRI NEL MONDO ANTICO. Mitologia ierobotanica. Pagine 302, € 18,00.

La letteratura classica è piena di riferimenti a piante e droghe e di descrizioni dei loro effetti. E sempre le piante sono associate ad una divinità il cui rapporto può essere spiegato solo come metafora di una lunga evoluzione culturale iniziata nel Paleolitico, quando le piante erano dei, dei tanto più potenti quando avevano proprietà allucinogene. Gran parte della mitologia legata alle piante sacre degli dei sembra riflettere questa evoluzione: il racconto mitico doveva avere un senso “pedagogico” per gli iniziati ai segreti divini, forse già in origine tramandato in forma ermetica per proteggere dietro a nomi simbolici il vero...

Continue Reading →

16 giugno: allo Spaziobianco di Torino presentazione di DIGGERS di Alice Gaillard

Nautilus autoproduzioni il 16 giugno presenta allo Spaziobianco di via Saluzzo 23bis- Torino dalle 18,00 il libro di Alice Gaillard Diggers – Rivoluzione e controcultura a San Francisco 1966-1968. Partecipa il curatore dell’edizione italiana. La presentazione è preceduta dalla proiezione di “San Francisco & Co.” di Luciano Martinengo e Thomas Wahlberg del 1972. Nella baia di San Francisco nella seconda metà degli anni Sessanta esplode la più grande rivolta che gli Stati Uniti d’America hanno vissuto nel xx secolo. Una rivolta contro il militarismo, contro le discriminazioni razziali, contro quelle sessuali, contro un modello di vita votato all’accumulazione di denaro...

Continue Reading →

CD REBETIKO

1. Rimbombano le carceri (M. Vamvakaris)

2. Sballato diventerò (M. Vamvakaris)

3. Quelli che hanno un sacco di soldi (M. Vamvakaris). Interprete: Mikalis Daskalakis

4. Markos Primo Ministro (M.Vamvakaris)

5. Condannato all’ergastolo (M. Vamvakaris)

6. Falso mondo (M.Vamvakaris)

7. Lo sballato (M.Vamvakaris)

8. Il dolore dell’eroinomane (A. Deliàs)

9. Sbornia e sballo (A. Deliàs)

10. Sono salito in barca di nascosto (G. Batis)

11. La voce del narghilè, Cinque anni prigioniero (V. Papazoglou)

12. Il Narghilè (V. Papazoglou). Interprete: Stelios Perpiniadis
13. Il contrabbandiere (V. Papazoglou). Interprete: Stelios Perpiniadis

13. Il contrabbandiere (V. Papazoglou). Interprete: Stelios Perpiniadis
14. Storie dal carcere (P. Tountas). Interprete: Stelios Perpiniadis

14. Storie dal carcere (P. Tountas). Interprete: Stelios Perpiniadis

15. Perché fumo cocaina (P. Tountas) Interprete: Rosa Eskenazy

16. Cinque maghes al Pireo (Jovan Tsaùs)

17. L’eroinomane (J. Tsaùs)

18. Dalla sera alla mattina, quando prendi l’eroina (N. Deltas, S.Psiriotis). Interprete: Roza Eskenazy

19. Mi hanno preso con Metaxàs (M. Genitsaris)

20. Il saltatore (M. Genitsaris)

21. Domenica di nuvole (V. Tsitsanis e A. Gùveris)

22. La nave dalla Persia (V. Tsitsanis)

23. Quando i fuochi brillano in giro (V. Tsitsanis) Interpreti: Kiromitis, Stratos Pagiumtzis

AAVV: INTORNO AL DRAGO. La droga e il suo spettacolo sociale, a cura di Riccardo d’Este.

Questo libro tratta di “droga”, del Drago, in maniera abbastanza inusuale, almeno secondo i modelli diffusi. Vuol essere essenzialmente una tessera nel mosaico unitario della critica allo spettacolare integrato. In questo caso, scegliendo il “fenomeno droga” come osservatorio privilegiato.Vi sono state molte esitazioni nel redigerlo sotto questa forma che è, volutamente, sufficientemente teorica ma anche frammentaria, sufficientemente analitica ma anche “di battaglia”, sufficientemente polemica ma anche descrittiva, talora narrativa o poetica.In realtà, c’era chi stava pensando e lavorando ad un libro sul Drago-droga da tempo. Però in un’ottica diversa e sganciata dalle immediatezze e dalle contingenze, con la pretesa di...

Continue Reading →

INTORNO AL DRAGO

INTORNO AL DRAGO non è uno dei tanti, troppi libri che si “occupano” di droga, anzi di Droga che è per l’appunto il drago o che, come altri amano affermare, presuntuosamente “affrontare il fenomeno”. È un libro intorno alla droga, questo è certo, ma soprattutto contro il suo spettacolo sociale, contro il colossale business economico, politico ed ideologico che si è costruito sulla merce droga, sulla sua diffusione quanto sulla sua repressione. È soprattutto una tessera del mosaico della critica radicale alla società esistente, per la cui perpetuazione ai “drogati” come a molti altri sovrasfruttati, viene tolto tutto, ma proprio...

Continue Reading →